Swarovski 50 euro

Swarovski a 50 euro : un oggetto elegante, ad un prezzo conveniente, di grande impatto.

La storia di Swarovski è al tempo stesso ispiratrice e informativa. Racconta la storia di un ragazzo dalle umili origini allo sviluppo di un’azienda multimiliardaria e come è stata plasmata dagli eventi attuali del mondo. Per oltre 120 anni Swarovski si è distinta dalla concorrenza producendo il cristallo tagliato migliore al mondo.

Il nome Swarovski evoca immagini di pietre abbaglianti e dai colori brillanti.Da quasi 70 anni il nome Swarovski è sinonimo di gioielli scintillanti, ma la vera storia inizia molto prima.

Nel tardo XIX secolo Daniel Swarovski lavorava nella fabbrica di taglio del vetro del padre a Wittens, in Austria. Affascinato dal mestiere, Daniel esercitò la sua abilità con verve e acutezza, e all’età di 30 anni aveva inventato la sua macchina per il taglio del vetro. Prima della sua nuova invenzione, abili artigiani tagliavano il vetro a mano, ma il lavoro manuale faceva sì che ogni pietra fosse leggermente diversa dall’altra. Con la creazione dell’aggeggio Swarovski, le pietre di cristallo sono state trasformate in modo rapido e uniforme, il che avrebbe rivoluzionato l’industria dei gioielli in vetro.

Anche se i decenni hanno visto cristalli Swarovski utilizzati in tutto, dai semafori ai binocoli, solo negli anni Venti il mondo della moda ha notato le gemme scintillanti e le case come Chanel e Schiaparelli hanno prodotto il tessuto cucito con le perline di cristallo scintillanti. Negli anni ’50, Swarovski si era unita a Christian Dior per sviluppare il rivestimento altamente riflettente e scintillante che definisce i cristalli Swarovski che conosciamo oggi.

La storia del cristallo Swarosvski

1862: Daniel Swarovski nacque a Bohemian Georgenthal (ora Repubblica Ceca) il 24 ottobre 1862. La Boemia era il centro di produzione del vetro e suo padre era un tagliavetro che possedeva una piccola fabbrica. Fu lì che Daniel divenne abile nell’arte del taglio del vetro.

1883: Daniel Swarovski visita le prime esposizioni elettriche a Vienna; incontra la famiglia Weis con la quale fonda un’azienda di gioielli (A. Kosmann, Daniel Swarovski & Co., poi abbreviata in K.S. & Co.).

1887-1891: Daniel Swarovski sposa Marie Weis (la sorella del suo socio) e hanno 3 figli: Wilhelm, Fritz e Alfred.

1891: Daniel Swarovski registra un brevetto per una macchina in grado di tagliare il cristallo alla perfezione, a differenza degli attuali metodi manuali.

1895: L’azienda Swarovski viene fondata a Wattens, in Austria. Daniel Swarovski e i suoi soci erano alla ricerca di una nuova sede commerciale e questa piccola città offriva dei vantaggi: distanza dagli imitatori, buoni trasporti verso Parigi e possibilità di utilizzare l’energia idroelettrica. Hanno dato in affitto la fabbrica di Rhomberg Loden come primo sito di produzione (attualmente noto come Stabilimento 2).

1899: Swarovski utilizza la Stella Alpina come logo. Conosciuta come simbolo di alpinismo e purezza, la stella alpina è uno dei fiori più amati in Austria.

1910-1913: Swarovski costruisce la propria fabbrica di vetro. Dal 1913 non viene più importato vetro dalla Boemia.

1914-1919: Lo scoppio della prima guerra mondiale: i fratelli Wilhelm e Fritz sono chiamati al servizio militare. La produzione cessa fino al 1915, e quando viene ripresa producono dischi di macinazione con il marchio Tyrolit, che a causa della guerra scarseggiano.

1920s: Gli anni Venti d’oro del dopoguerra permisero che il cristallo Swarovski fosse molto richiesto nella moda e nella danza. L’amico di famiglia Ernest Lowenstein si occupò della distribuzione negli Stati Uniti.

1921: Swarovski fonda i propri vigili del fuoco, che in seguito contengono 2 incendi potenzialmente disastrosi.

1931: Swarovski crea una fascia di materiali impreziositi da cristalli in collaborazione con i principali stilisti e ne deposita il brevetto. (Questo fu sviluppato perché le acconciature corte alla moda non potevano accogliere i pettini decorativi). Questo in seguito divenne noto come “taglio”. Questa potrebbe essere considerata la prima “innovazione guidata dalle tendenze” di Swarovski.

1932-1934: La Grande Depressione colpisce duramente Swarovski e per tutto questo tempo la fabbrica rimane completamente chiusa per alcuni brevi periodi.

1939-1945: La produzione cessa nuovamente durante la seconda guerra mondiale e le esportazioni vengono sospese. Tuttavia, Ernest Lowenstein aveva accumulato scorte sufficienti per continuare a fornire i principali disegni di gioielli degli Stati Uniti durante questo periodo.

1949: viene ufficialmente fondata la SWAROVSKI OPTIK.

1950: Swareflex viene fondata e diventa leader nella produzione di riflettori per la sicurezza stradale.

1950s: Nel dopoguerra, il cristallo ha avuto un enorme successo nell’alta moda e nel paravento. Il materiale fu di grande ispirazione per Coco Chanel e il cristallo fece la sua comparsa anche in film hollywoodiani come ‘Gentlemen Prefer Blonds’ con Marilyn Monroe.

1956: All’età di 93 anni, Daniel Swarovski muore il 23 gennaio 1956. Nello stesso anno si sviluppa l’effetto Aurora Borealis (AB) (prende il nome dall’aurora boreale). Christian Dior è stato il primo designer che ha lavorato con Crystal AB per le sue collezioni.

1960-1962: Tutti e 3 i figli, Alfred, Wilhelm e Fritz, muoiono subito dopo l’altro. L’azienda viene rilevata da Daniel Swarovski II e Manfred Swarovski.

1974-1976: Nel 1974 viene sviluppata la tecnologia hot fix. In occasione dei XXII Giochi Olimpici Invernali di Innsbruck vengono create delle statuette di cristallo come souvenir.

1977: i componenti del lampadario vengono identificati con una propria identità e chiamati STRASS™.

1987: Il lancio delle statuette “Silver Crystal” ha dato il via ad un boom del collezionismo mondiale e ha portato alla creazione della Swarovski Crystal Society.

1989: Il logo Swarovski passa dal fiore della Stella Alpina al cigno.

1994: Swarovski crea il primo Creative Service Center a Wattens per lavorare a più stretto contatto con designer ed etichette couture. Altri seguono in tutto il mondo.

1995: Swarovski apre i Mondi di Cristallo Swarovski Kristallwelten (Swarovski Kristallwelten) come un’esperienza di shopping unica e frizzante (progettata dall’artista multimediale André Heller). È ancora oggi una delle principali attrazioni turistiche dell’Austria.

2006: Per gli elementi di cristallo è stato introdotto il “CRYSTALLIZED™ – Swarovski Elements”. SIGNITY è stato creato anche per i prodotti semipreziosi Swarovski.

2007: SCHONBEK Worldwide Lighting viene acquistata da Swarovski Lighting Business.

2014: Swarovski subisce un’importante ristrutturazione del marchio da “Made with SWAROVSKI ELEMENTS” a “Crystals from Swarovski®”.

2016: Swarovski è ancora al 100% di proprietà della famiglia ed è ora guidata dal suo Executive Board: Robert Buchbauer, Daniel J Cohen, Markus Langes-Swarovski, Mathias Margreiter e Nadja Swarovski.

Ti potrebbe interessare: