Migliori Tastiere Meccaniche Economiche Sotto 50 euro

stai cercando una tastiera meccanica economica a meno di 50 euro?

Tastiere Meccaniche Economiche: la tecnologia dattilografica ha fatto molta strada dalla sua nascita nel 1700. La produzione di dispositivi di scrittura vera e propria ha richiesto molti più anni e la prima generazione di questi dispositivi è stata introdotta nel 1870. Da allora tali dispositivi hanno subito una continua evoluzione attraverso aggiornamenti minori e maggiori.

Le tastiere meccaniche di oggi sono molto più raffinate, quindi in grado di digitare i caratteri in modo molto più rapido ed efficiente con maggiore precisione. I miglioramenti che sono stati sviluppati nella tecnologia, nel design e nel layout portano alla disponibilità delle attuali tastiere meccaniche. Quali passi sono stati fatti per perfezionare questo dispositivo di input integrale attorno al quale ruotano la vita quotidiana e il lavoro di letteralmente milioni di persone? Continuate a leggere per scoprire la storia che sta dietro l’evoluzione delle moderne tastiere meccaniche.

Crescente popolarità delle tastiere meccaniche

Le tastiere meccaniche sono scelte dagli appassionati di tecnologia per molti motivi. Queste tastiere riducono al minimo gli errori di battitura. Il suono prodotto quando si premono i tasti ha un effetto di feedback tattile che previene gli errori di battitura. Resistono alla prova del tempo. Le tastiere meccaniche sono note per essere più durature e facili da pulire. In conclusione, funzionano in modo efficiente e più preciso per migliorare i tempi di risposta e la velocità di battitura.

 

Migliore Tastiera Meccanica Economica a meno di 50 euro

Offerta
AUKEY Tastiera Meccanica con LED-Backlit Switches Blu, 105 Tasti 100% Anti-ghosting Layout Italiano Tastiera da Gioco con Design Impermeabile e Pannello Metallico per PC e Laptop Giocatori (Nero)
973 Recensioni
AUKEY Tastiera Meccanica con LED-Backlit Switches Blu, 105 Tasti 100% Anti-ghosting Layout Italiano Tastiera da Gioco con Design Impermeabile e Pannello Metallico per PC e Laptop Giocatori (Nero)
  • Retroilluminazione a LED: retroilluminazione a LED fissi con 6 colori, 8 effetti luminosi preimpostati e 2...
  • Switch blu Outemu: switch individuali testati per arrivare a 50 milioni di battute, 60 grammi di forza e 4,0 +...
  • 105 tasti anti-ghosting: full keys senza conflitto che permetteranno alla tastiera di non perdere mai neanche...
  • Design durevole: copritasti ABS double-shot e copertura frontale metallica, con superficie metallica opaca dal...
  • La confezione include: tastiera meccanica AUKEY KM-G6 con 105 tasti, layout IT, retroilluminazione a LED,...
EZONTEQ Tastiera Meccanica Gaming RGB PC, Tastiera Gaming Keyboard, Tastiere da Gioco per PC Tastiera Retroilluminata Layout Italiano USB Semimeccanica per Portatile Computer 105 Tasti Anti-ghosting
309 Recensioni
EZONTEQ Tastiera Meccanica Gaming RGB PC, Tastiera Gaming Keyboard, Tastiere da Gioco per PC Tastiera Retroilluminata Layout Italiano USB Semimeccanica per Portatile Computer 105 Tasti Anti-ghosting
  • Tastiera semi-meccanica: Appositamente progettato per garantire una risposta tattile superiore e un profilo...
  • RGB e programmabile: È possibile passare da 6 tipi di 6 effetti luminosi, velocità di esecuzione, velocità...
  • Materiali di alta qualità: Tutti gli switch sono testati e valutati con una durata di 55 milioni di clic per...
  • Ergonomico e Vicino al design della vita: La tastiera è resistente agli schizzi, La doppia regolazione...
  • Scorciatoie multiple: I comandi per l'illuminazione e le risorse multimediali sono a portata di mano....

 

Lista delle tastiere Meccaniche più vendute su Amazon

OffertaBestseller No. 2
Bestseller No. 8
Corsair K55 RGB Tastiera Gaming (Cablato) USB 2.0 Type-A, Retroilluminazione RGB Multicolore, Italiano QWERTY, Nero
Retroilluminazione RGB dinamica a tre zone: 10 modalità di illuminazione RGB; Compatibile con Windows 10, Windows 8.1, e Windows 7
64,99 EUR

 

Chi ha prodotto le prime macchine da scrivere?

Le attuali tastiere sono basate su macchine da scrivere.  La prima macchina da scrivere prodotta era di un modello simile a una macchina da cucire. La ragione dietro questa somiglianza è stata il marchio Remington, che ha prodotto le prime macchine da scrivere ed erano anche produttori di macchine da cucire e questo ha portato a una coincidenza progettuale.

La macchina da scrivere Sholes & Glidden di Remington è la prima macchina da scrivere commerciale. Tuttavia, tra il 1830 e il 1870 furono brevettate molte macchine da scrivere, a parte quella sopra menzionata, ma nessuna riuscì a raggiungere la produzione commerciale. Fu la collaborazione tra Sholes, un inventore e tecnologo; Glidden, un meccanico, e Soule, uno stampatore, a cambiare per sempre la definizione di dattilografia.

Presto nacque la prima macchina da scrivere, ma Sholes e Glidden non si accontentarono delle sue lente vendite. Frustrati, vendettero il brevetto della macchina a Densmore e Yost. Dopo la commercializzazione delle macchine da scrivere, nel 1910 si raggiunse uno standard di progettazione. Tutte le macchine da scrivere avevano ormai un design simile. Il grande cambiamento nel design arrivò quando nel 1961 la IBM introdusse la macchina da scrivere IBM Selectric.

La macchina da scrivere Selectric utilizzava dei blocchi di caratteri al posto delle barre di caratteri per la stampa delle lettere. Questo risolse il problema comune degli inceppamenti della macchina da scrivere che frustrava i dattilografi. Furono anche aumentate la velocità e l’efficienza della battitura a macchina. Anche il meccanismo per cambiare i blocchi di caratteri ha dato la libertà, per la prima volta, di cambiare i caratteri nello stesso documento. Le macchine da scrivere Selectric furono in produzione fino al 1980, quando l’era dei computer era in ascesa.

Migliori Tastiere Meccaniche Economiche Sotto 50 euro

Le tastiere dei computer

L’improvvisa comparsa dei computer come prodotto di consumo negli anni ’70 ha reso le tastiere il principale dispositivo di input per tutti i lavori di dattilografia. I computer si sono evoluti da un’intera stanza che occupava macchine ENIAC che funzionavano con schede perforate per l’input al BINAC che utilizzava dispositivi di input a controllo elettromagnetico chiamati telescriventi.

Fatto interessante in questo caso, tutti presumiamo che i PC siano dotati di tastiere, ma questo è lontano dalla realtà degli anni Settanta. Se all’epoca si voleva una tastiera standard, allora bisognava comprarla separatamente. IBM ha iniziato a vendere la sua macchina da scrivere elettrica in forma convertita per l’uso con i personal computer.

La prima tastiera per PC nel 1984

Poi, nel 1984, è arrivata la IBM con la sua iconica tastiera Model M. La Model M era una tastiera a molla, costruita così bene che dava una precisione e un comfort senza pari alla dattilografia. Il meccanismo a molla forniva agli utenti un feedback tattile e uditivo distinto e ineguagliato dai loro concorrenti, ma il prezzo era proibitivo per il calcolo del budget.

Tastiere a membrana negli anni 90

Negli anni ’90 la cupola in gomma a basso costo con tastiere a membrana era in piena produzione e presto avrebbe dominato il mercato di massa. Queste schede erano più leggere e silenziose, il che le rendeva il metodo preferito per la generazione dei laptop. Le tastiere a cupola in gomma erano molto meno costose da produrre e il lusso di una tastiera meccanica era lasciato agli appassionati.

Le moderne tastiere meccaniche

La moderna tastiera meccanica dispone idealmente di interruttori individuali sotto ogni tasto. La tecnologia non è nuova in quanto tale, ma la produzione e l’ingegnerizzazione sono cambiate molto nel corso degli anni.

Ricordate le tastiere a membrana di cui sopra? Non c’è dubbio che quelle tastiere hanno reso i PC più accessibili e portatili, ma hanno anche fatto venire voglia di qualcos’altro agli appassionati.

Migliori Tastiere Meccaniche Economiche Sotto 50 euro

Differenze tra tastiera a membrana e tastiere meccaniche

Le tastiere a membrana erano sottili e avevano una bassa distanza di pressione dei tasti, ma la gente ha iniziato a perdere quel feedback udibile e la sensazione tattile dei tasti meccanici. Come risposta, i produttori hanno iniziato a produrre tastiere a commutazione meccanica e c’era una versione riveduta delle vecchie tastiere a molla. Queste tastiere meccaniche hanno restituito l’esperienza della digitazione “cliccabile” e sono state presto adottate anche dall’industria dei giochi per PC, anche se tra i giocatori sono più popolari gli interruttori lineari non cliccabili.

Gli interruttori utilizzati nelle tastiere meccaniche

La maggior parte delle tastiere meccaniche di marca ben nota al giorno d’oggi utilizzano interruttori Cherry MX. Questi interruttori sono disponibili in vari modelli designati per colore, vale a dire:

Cherry MX Black – Questi interruttori hanno una pressa lineare liscia e non scattante. La pressione del tasto viene registrata prima che il tasto raggiunga il fondo, ma non c’è un “bernoccolo” tattile presente per notificare la registrazione del tasto alla dattilografa. Un interruttore più pesante focalizzato sul gioco. La tastiera da gioco Steelseries 7G e l’unità ThermalTake Meka G sono un paio di tastiere di esempio che utilizzano questo interruttore.
Cherry MX Red – Un altro interruttore lineare, dall’alto verso il basso; la differenza è che gli MX Red richiedono una forza di azionamento molto minore per raggiungere il fondo del tasto rispetto all’interruttore Black. I giocatori di PC sostengono che questo rende i tasti più lisci e rende più veloci i tempi di risposta. L’interruttore più popolare per le tastiere da gioco. La tastiera da gioco Corsair Vengeance K60 utilizza Cherry MX Reds.
Cherry MX Brown – Questi interruttori sono ibridi, adatti alle esigenze di giocatori e dattilografi in egual misura. È presente un bump tattile, che permette di non premere il tasto fino in fondo per registrare la stampa. Questo rende la digitazione tattile ancora più veloce. La Das Model S Ulimtate e la tastiera meccanica da gioco G710+ di Logitech utilizzano questi interruttori.
Cherry MX Blue – Estremamente popolare tra i dattilografi. Questi interruttori offrono un bernoccolo tattile e un suono “cliccabile”. La tastiera Razer BlackWidow Ultimate utilizza questi interruttori.
Cherry MX Green – Versione più pesante di MX Blues. Questi interruttori richiedono più forza per una pressione verso il basso. Comunemente usati per la barra spaziatrice.
Cherry MX Clear – Non è una buona scelta per i dattilografi leggeri, la forza di azionamento di questi interruttori è molto elevata. Bisogna esercitare una forza maggiore di qualsiasi altro interruttore per registrare una pressa quando la forza di azionamento raggiunge un picco di 95g. Ancora alcuni dattilografi pesanti preferiscono le tastiere meccaniche con questi interruttori.

 

✅Quale Tastiera Meccanica Economica Scegliere?

I modelli proposti in questa pagina sotto i 50 euro sono senza dubbio validi per un uso quotidiano.

✅Perchè scegliere una Tastiera Meccanica?

Se vuoi un'ottima precisione nella battitura e una lunga durata la tastiera meccanica è la scelta migliore.

✅Che interruttori scegliere per una tastiera meccanica?

A seconda degli utilizzi si possono scegliere gli interruttori più o meno sensibili alla pressione delle dita.

✅La tastiera meccanica è migliore per lavoro?

Sicuramente i tasti di una tastiera meccanica danno una sensazione più fisica e di precisione di una classica.

Ti potrebbe interessare: