Migliori Mouse Laser Economici sotto 50 euro | Classifica 2020

hai scelto un mouse laser e lo vuoi economico che costi meno di 50 euro?

Come funziona un mouse laser?

Sviluppato da Agilent Technologies e introdotto nel mondo alla fine del 1999, il mouse ottico utilizza in realtà una minuscola macchina fotografica per scattare 1.500 foto al secondo. In grado di lavorare su quasi tutte le superfici, il mouse ha un piccolo diodo ad emissione di luce rossa (LED) che fa rimbalzare la luce su quella superficie su un sensore complementare a semiconduttore a ossido di metallo (CMOS).

Il sensore CMOS invia ogni immagine ad un processore di segnale digitale (DSP) per l’analisi. Il DSP, che opera a 18 MIPS (milioni di istruzioni al secondo), è in grado di rilevare i modelli nelle immagini e di vedere come tali modelli si sono spostati rispetto all’immagine precedente. In base al cambiamento dei pattern su una sequenza di immagini, il DSP determina quanto si è mosso il mouse e invia le coordinate corrispondenti al computer. Il computer sposta il cursore sullo schermo in base alle coordinate ricevute dal mouse. Ciò avviene centinaia di volte al secondo, facendo apparire il cursore che si muove in modo molto fluido.

 

L’assenza di parti in movimento significa meno usura e minori possibilità di guasto.
Non c’è modo che lo sporco possa entrare all’interno del mouse e interferire con i sensori di tracciamento.
Una maggiore risoluzione di tracciamento significa una risposta più fluida.
Non richiedono una superficie speciale, come il tappetino del mouse.

Sebbene i mouse ottici a LED siano piuttosto recenti, un altro tipo di mouse ottico è in circolazione da oltre un decennio. La tecnologia originale del mouse ottico faceva rimbalzare un fascio di luce focalizzata su un mouse pad altamente riflettente su un sensore. Il tappetino per mouse aveva una griglia di linee scure. Ogni volta che il mouse veniva spostato, il fascio di luce veniva interrotto dalla griglia. Ogni volta che la luce veniva interrotta, il sensore inviava un segnale al computer e il cursore si spostava di una quantità corrispondente. Questo tipo di mouse ottico era difficile da usare e richiedeva di tenerlo ad angolo retto per garantire che il fascio di luce e il sensore fossero allineati. Inoltre, il danneggiamento o la perdita del mouse pad rendeva il mouse inutile fino all’acquisto di un pad di ricambio. Oggi i mouse ottici a LED sono molto più facili da usare e affidabili.

Lista dei migliori mouse laser economici a meno di 50 euro

Bestseller No. 1
Hp Mouse Laser Hp Usb 1000Dpi
Due pulsanti principali e rotella di scorrimento cliccabile; Tipo di connessione tramite USB
11,99 EUR
OffertaBestseller No. 3
Bestseller No. 6
Lenovo ThinkPad Mouse laser USB, Nero, 57Y4635
Risoluzione fino a 1.600 dpi (livello dpi regolabile: 1.600, 1.200, 800 o 400); Rotellina inclinabile per scorrimento in quattro direzioni
18,49 EUR
Bestseller No. 8
Logitech M90 Mouse USB Cablato, 1000 DPI, Mouse Ambidestro, Compatibile con PC/Mac/Laptop, Nero
Versatile: compatibile con Windows, Mac e altri dispositivi
9,99 EUR

IL NOSTRO PREFERITO

Offerta
Logitech MX Master Mouse Wireless Amz, Bluetooth/2.4 GHz Con Mini Ricevitore USB Unifying, ‎Tracciamento Laser 1000 DPI Qualsiasi Superficie, 5 Pulsanti, Versione Amazon, PC/Mac/Laptop, ‎Nero Grafite
  • Multispositivo: associa fino a 3 dispositivi e passa facilmente da un computer all'altro con un solo...
  • Precisione e Velocità: la rotella di scorrimento facilita la navigazione di documenti e ‎pagine web...
  • Tracciamento Darkfield: il mouse senza fili MX Master AMZ ha un ‎cursore accurato su praticamente qualsiasi...
  • Scroller per Il Pollice: dotato di scrolling laterale attivato con un semplice movimento del pollice; ‎per...
  • Gestione Alimentazione Avanzata: fino a 40 giorni di autonomia con una ‎singola carica completa, intera...

Il mouse Logitech MX Master combina un design splendido ed ergonomico con una moltitudine di pulsanti e un software valido.

Per quale motivo dovrei acquistare il Logitech MX master

Design confortevole
Comandi a gesti intelligenti
Software funzionale
Lunga durata della batteria

Questo mouse è costruito pensando alla produttività, e combina un design splendido ed ergonomico con una moltitudine di pulsanti e un software valido. Anche se il lavoratore d’ufficio di tutti i giorni potrebbe non aver bisogno dell’MX Master, potrebbe fare molta strada con i grafici, i professionisti dei media o chiunque ritenga che il design standard  debba essere aggiornato.

Design Logitech MX Master

Se avete familiarità con i mouse da gioco di Logitech, saprete che l’azienda sembra quasi incapace di produrre un mouse scomodo. MX Master è una periferica wireless molto attraente che fornisce sia il supporto che la funzionalità per una varietà di funzioni.

Logitech mx Master va bene per mani grandi

Innanzitutto, l’MX Master è grande. A differenza dei mouse di tutti i giorni, ha un alto profilo e spazio in più, sia nel suo capiente appoggio per il pollice che nell’ampio appoggio per i palmi delle mani. Un’attraente rifinitura color bronzo incornicia il dispositivo, che conferisce all’MX Master un po’ più di fascino rispetto al mouse da ufficio medio.

In termini di pulsanti, l’MX Master ha l’idea giusta, ma non tutti i pulsanti vengono creati uguali. Il dispositivo è dotato di un pulsante sinistro, un pulsante destro, una rotella di scorrimento cliccabile, due pulsanti con il pollice, una rotella di scorrimento con il pollice e un supporto per il pollice cliccabile. C’è anche un pulsante proprio sotto la rotella di scorrimento, che può impostare la rotella da una modalità “senza attrito” a una che offre maggiore resistenza. Questo può essere più comodo per gli utenti che vogliono scorrere i contenuti a un ritmo più lento.

Le rotelline di scorrimento di Logitech sono a risposta positiva o negativa, e l’MX Master è più nella categoria “miss”. La modalità a scorrimento libero è sicuramente utile su pagine Web molto lunghe.

Per impostazione predefinita, questa rotella di scorrimento secondaria scorre orizzontalmente su siti web e documenti che sono più lunghi dello schermo medio del computer. Questo è tornato utile così tante volte che è francamente sorprendente che i mouse da ufficio standard non abbiano adottato questa funzione anni fa.

Logitech Mx Master funziona con Apple Windows Linux Android e iOs

L’MX Master può collegarsi a tre sistemi separati è una delle caratteristiche più apprezzate del mouse. Al momento, l’MX Master funziona su Windows e Mac tramite Bluetooth, con un dongle incluso per le macchine che non hanno il Bluetooth incorporato. In teoria, la funzionalità Bluetooth significa che l’MX Master dovrebbe funzionare anche su Android e iOS.

La connessione e il passaggio da un sistema all’altro è, in effetti, semplice come suggerisce Logitech. Basta capovolgere il mouse e premere due pulsanti: uno per passare da un profilo all’altro e uno per connettersi. Se si desidera utilizzare l’MX Master su più sistemi – ad esempio, un PC da salotto che funge da lettore multimediale e una postazione di lavoro necessaria per Photoshop – è una funzione sorprendentemente utile.

Naturalmente, i profili multipli non sono molto utili a meno che non sia possibile personalizzare i controlli, ed è qui che entra in gioco il software Logitech Options. Scaricando Options, è possibile modificare tutto, dai comandi dei pulsanti alla sensibilità.

È possibile riassegnare ogni tasto del mouse.

Il software Options tocca anche una delle caratteristiche uniche di MX Master: Il suo supporto per il pollice, che raddoppia (di default) come controllo dei gesti.

Il supporto per il pollice funge da punto di mezzo tra un touchpad e un mouse. Se si clicca verso il basso e si trascina, è possibile passare da un’applicazione all’altra, ingrandire il testo, accedere al desktop o fare una panoramica intorno allo schermo. Utilizzando il software Options, è possibile impostare una varietà di comandi diversi sia su Windows che su Mac.

I comandi gestuali sull’MX Master non hanno cambiato il modo in cui uso il mouse, ma sono stati piacevoli da avere. Nel corso di alcuni mesi, ho potuto vedere che mi stavo abituando molto a queste pratiche funzioni.

Performance

Il modo migliore per testare un mouse di produttività consiste nel metterlo in funzione per qualche giorno. Sono lieto di riferire che MX Master ha funzionato molto bene su tutti i programmi che ho provato, tra cui Microsoft Word, Google Chrome, Mozilla Firefox, Adobe Photoshop Elements e VLC Media Player, tra gli altri programmi comuni.

I controlli gestuali hanno reso la navigazione in Windows  Mac OS X un po’ più semplice, ma i due maggiori vantaggi del mouse sono il suo design confortevole e le sue capacità wireless. Avere un mouse grande con una piattaforma pieghevole sotto il pollice mi ha risparmiato un sacco di fatica alla mano, e mi è piaciuto poter prendere il mouse, portarlo ad un’altra macchina di prova e collegarlo senza sforzo via Bluetooth.

Anche la batteria dell’MX Master dura a lungo. Logitech dice che durerà fino a 40 giorni con un utilizzo on e off di circa 6 ore al giorno. Non ho ancora avuto la possibilità di usare il mouse per 40 giorni consecutivi, ma non ho dovuto ricaricarlo affatto durante una settimana di 8 ore di utilizzo in ufficio.

IL MIGLIOR MOUSE PORTATILE DA VIAGGIO

Offerta
Logitech MX Anywhere 2S Mouse Wireless, Multidispositivo, Bluetooth o 2.4 GHz Wireless con Ricevitore USB Unifying, 4000 DPI su Ogni Superficie, 7 Pulsanti, Ricaricabile, PC/Mac/Laptop/iPadOS, Nero
  • Mouse Wireless Abilitato Flow: naviga tra dispositivi diversi con il mouse Logitech e passa da uno all'altro...
  • Tracciamento ad Alta Precisione Darkfield: Logitech MX Anywhere 2S è il mouse per laptop con sensore...
  • Produttività Compatta: 7 pulsanti programmabili, personalizza collegamenti opzioni Logitech; ergonomico, si...
  • Scorrimento Iperveloce: scorri lunghe pagine web con un solo movimento dello scroller; premi lo scroller per...
  • Batteria a Ricarica Rapida: questo mouse Logitech può essere ricaricato con il cavo micro USB; la carica...

Il Logitech MX Anywhere 2S è un mouse PORTATILE sia in termini di design che di funzionalità, che ha molto in comune con l’originale Logitech MX Master. utilizza la tecnologia laser Darkfield di Logitech per tracciare con precisione su praticamente qualsiasi superficie, anche di vetro. Anywhere 2S è all’altezza del suo nome grazie alle dimensioni compatte e al facile paring wireless multi-device, che lo rendono la scelta migliore per i MOUSE da viaggio.

Logitech MX Anywhere 2S è compatto

Anywhere 2S è stato progettato per essere un compagno di viaggio compatto prima di tutto  l’intero mouse si adatta al palmo della mia mano.Il materiale non sembra economico, e ha un bel peso per qualcosa di così piccolo, anche se non è per niente pesante. Anche i mouse da gioco più piccoli come il Corsair Sabre RGB Gaming Mouse sono più larghi e lunghi ed è solo leggermente più grande del piccolo mouse ottico senza fili Logitech M325c (1,54 per 2,24 per 3,73 pollici).

Visivamente accattivante, con un design lineare, la gomma si appoggia su entrambi i fianchi vantando freschi motivi geometrici, e le linee metalliche sagomate verso il retro del mouse gli conferiscono un aspetto moderno. La nostra unità di prova è nera, ma il 2S è disponibile anche in bianco.

Logitech MX Anywhere 2S con scorrimento click to click

La rotella di scorrimento è in gomma nervata al centro e in metallo ai lati, e può essere premuta per cambiarne la funzione. Una modalità consente un movimento fluido per uno scorrimento iper-veloce, che si muove tanto velocemente quanto il dito può far ruotare la rotella per andare su o giù. Questo è buono, ad esempio, per scorrere attraverso un lungo documento o per tornare indietro con lo zoom alla parte superiore del vostro feed di Twitter. L’altra modalità è lo stile di scorrimento click-to-click, che consente di spostarsi in modo più preciso da un elemento all’altro (ad esempio, su una playlist o un foglio di calcolo) e di sentire i click mentre si scorre.

Un interruttore di accensione in basso attiva o disattiva il mouse e un piccolo pulsante circolare permette di saltare tra un massimo di tre dispositivi accoppiati. Una volta accoppiato con un computer o un tablet (Anywhere 2S funziona sia con Windows che con Mac), è possibile premere questo pulsante per passare da uno all’altro al volo, e tre indicatori luminosi sopra il pulsante indicano quale collegamento è attualmente attivo. È possibile connettersi sia con il Bluetooth che con l’adattatore USB incluso, che utilizza il wireless a 2,4GHz.

Includendo il clic sinistro e destro, sul Anywhere 2S sono presenti sette pulsanti, tutti personalizzabili tramite il software scaricabile Logitech Options. Il lato sinistro è dotato di pulsanti avanti e indietro appena sopra il supporto per il pollice, mentre la rotella di scorrimento stessa può anche essere spinta a sinistra o a destra per una varietà di usi. Forse il più interessante è il pulsante a forma di gesto quadrato proprio sotto la rotella di scorrimento. È possibile assegnare a questo pulsante una serie di quattro comandi e controllarli con il movimento del mouse. Per esempio, per impostazione predefinita controlla il desktop, quindi tenendo premuto il tasto gesto e muovendo il mouse verso l’alto si sposta verso l’alto il menu di avvio di Windows, mentre a sinistra, a destra e verso il basso si sposta tra i desktop o li nasconde.

Il software è molto flessibile, per cui è possibile far eseguire alla rotella di scorrimento delle spinte (o a uno qualsiasi dei pulsanti) funzioni specifiche come aprire la calcolatrice, alzare il volume, o anche eseguire una macro come Control-V da incollare. Tutto questo rende un’altra delle caratteristiche del software, Flow, ancora più utile. Flow permette di spostare il cursore del mouse tra i computer, purché siano sulla stessa rete Wi-Fi. Questo funziona proprio come quando si dispone di più display, che è una tecnologia piuttosto innovativa, e veramente utile se si saltano le postazioni in ufficio, si passa da un portatile al desktop per fare il proprio lavoro, o si ha bisogno di più dispositivi per lavorare in una stanza d’albergo.

È anche possibile copiare testo e file su due computer usando il mouse – basta trascinarli sull’altro schermo e incollarli, dove gli utili tasti di scelta rapida personalizzabili sono resi ancora più utili. Il trasferimento richiede alcuni secondi (di più per i file più grandi), ma elimina il lavoro manuale di spostamento dei file con chiavette USB, unità di rete o invio di e-mail a se stessi. In combinazione con la facilità di sincronizzazione wireless e l’abbinamento di tre dispositivi, il salto tra le macchine per continuare il lavoro è reso incredibilmente facile ed efficiente.

Una porta micro USB sulla parte anteriore funge da porta di ricarica (è incluso un cavo micro-USB-to-USB), e una spia luminosa sotto il pulsante quadrato segnala se la batteria si sta scaricando. La durata della batteria non dovrebbe essere un problema, tuttavia, in quanto è valutata per durare circa 70 giorni a piena carica, sulla base di circa sei ore di utilizzo quotidiano. Il tempo esatto varia a seconda dell’uso, ma questo è il limite che ci si può aspettare.

Logitech MX Anywhere 2S utilizza Darkfield

L’ultimo importante aspetto progettuale è un aspetto interno: il sensore in campo oscuro, la tecnologia di tracciamento laser di Logitech che permette al mouse di tracciare con precisione praticamente su qualsiasi superficie. Questo include tavoli molto lucidi e persino di vetro (Logitech dice che funziona con un vetro di almeno 4 millimetri di spessore), con cui i mouse laser tradizionalmente si scontrano. Invece di utilizzare le irregolarità della superficie per tracciare i movimenti, Darkfield utilizza minuscoli dettagli per creare una “micro mappa stradale” della superficie e rilevare i cambiamenti di posizione. Il sensore di Anywhere 2S può essere impostato tra 400dpi e 4000dpi con incrementi di 200dpi.

Il sensore Darkfield funziona come pubblicizzato, tracciando anche su superfici di vetro senza perdere un colpo. Mentre alcune superfici sono più lisce per trascinare fisicamente un mouse rispetto ad altre, saltare dal piano della tastiera di un laptop al legno ad una scrivania lucida ai miei jeans non causa problemi di tracciamento o di precisione. È vero che la maggior parte di queste superfici funzionerebbe con un normale mouse laser, ma è bene avere la tranquillità per l’occasionale imbarazzante tavolo a vassoio, il piano di lavoro o il temuto tavolo di vetro.

Il Anywhere 2S sembra piccolo, ma alla fine penso che si riduca a una preferenza personale se questo è un problema, perché non c’è nulla di intrinsecamente sbagliato nella forma o nel design.C’è una curva relativamente ripida verso l’alto dalla parte anteriore del mouse al centro del poggiapolsi, che aggiunge un supporto che aiuta a mitigare le piccole dimensioni. L’impugnatura laterale non arriva sotto il pollice, ma la forma concava dell’impugnatura è un punto di appoggio naturale.

Il sensore Darkfield è davvero utile se ci si siede spesso per riunioni o dimostrazioni in un luogo poco ortodosso, e le sue piccole dimensioni lo rendono più facile da portare in una borsa o in tasca, o da usare, ad esempio, su un tavolino. Queste caratteristiche, combinate con la tecnologia Flow e la solida qualità costruttiva, fanno di Logitech MX Anywhere 2S una scelta degli editori per i mouse da viaggio.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More